La bella vista da casa marietta

Home

Gli amanti dei film d’azione non hanno dimenticato la sequenza di apertura di GoldenEye, 17a avventura cinematografica di James Bond interpretato da Pierce Brosnan.

Un uomo corre, si lega una cinghia intorno alle caviglie e salta nel vuoto da una diga interminabile. Naturalmente è l’agente segreto 007, che dovrebbe raggiungere un deposito di armi chimiche situato a Arkhangelsk, nel nord della Russia. In realtà, questa scena di “bungee” è stata girata nell’ 1994 sulla diga del lago di Vogorno, all’ estremità sud della Valle Verzasca. Rassicurino i tifosi di Pierce Brosnan: l’attore non ha rischiato di sciupare la sua bella faccia con quel pazzo salto. È stato il cascatore inglese Wayne Michaels che l’ha fatto dopo due settimane di preparazione minuziosa, realizzando quello che è ancora considerato, essendo di 220m, il salto elastico più alto fatto da una base fissa.

Non era la prima volta che James Bond si trovava in Svizzera: ricordatevi “Al servizio di sua Maestà” (1969), girato nel luogo che ora si chiama “Ristorante mobile del Schilthorn”. Aggiungendo altre sequenze girate sulle alpi cernesi, il panorama svizzero e stato usato 7 volte in 3 film. Si deve sapere che la mamma di Bond, Monique Delacroix svizzera del cantone Vaud, è morta in un incidente alpino quando lui aveva 11 anni. Tutto questo lo crea lega particolarmente con les montagne svizzere…

Pagina precedente